Palazzo Chiaramonte-Steri

I Segreti

Manifestazione esemplare di stile e amalgama di forme e arte, il palazzo Chiaramonte Steri si innalza nelle sue massicce forme in un contesto prettamente siciliano nella bellissima città di Palermo.  Dimora regia fu sede di governanti, tribunale di giustizia, e segnó il passaggio fra il castello medievale ed il palazzo Patrizio. Con il restauro della facciata sono venuti alla luce dei solchi lasciati dalle gabbie appese, destinate all’esposizione delle teste dei baroni.

Durante i restauri fu scoperto un passaggio segreto che portava alla “Stanza dell’ Inquisitore”, terribile luogo di torture e celle per i carcerati, le “Carceri segrete” per i detenuti in attesa di giudizio.  

Era solito in quel periodo celebrare gli “Auto da Fé”, grandiose cerimonie pubbliche in occorrenza delle quali venivano approntati palchi per le autorità, per il clero, per l’aristocrazia e platee per il popolo che nel frattempo gustava la “semenza” in attesa dello spettacolo.

Il nome derivava dal fatto che gli accusati potevano contare solo sull’intervento diretto di Dio che, se innocenti, li avrebbe salvati da rogo e torture. Ovviamente, non c’è traccia nella storia di tali interventi divini e chi finiva al rogo, bruciava e moriva.

Quale miglior modo per evitare lo spargimento di sangue se non con un bel fuoco che purifica?

Oggi il monumento compensa in parte la sua triste memoria con la presenza della grande tela “La Vucciria”, un tripudio di colori, di forme, di odori… di vita una parola sola.

Pubblicato in Le 10 Migliori Attrazioni

Tags: #Monumenti, Storia