La Riserva naturale orientata Foce del fiume Platani è un’area naturale protetta istituita per garantire la conservazione della popolazione ornitica, favorire la ricostituzione della macchia mediterranea, delle associazioni alofile e delle dune. E’ costituita da una superficie complessiva di circa 206 ettari che interseca la foce del fiume Platani.

Flora e fauna 

Si possono distinguere due tipologie di vegetazione; Il rimboschimento protettivo degli anni ’50 costituito da una pineta di eucalipto e acacia, comprendente un sottobosco con specie della macchia mediterranea in particolare lentisco, asparago spinoso, palma nana e carrubbo. La vegetazione dunale

La vegetazione dunale si trova a ridosso della pineta e nella foce del fiume e comprende specie erbacee e arbustive che colonizzano e favoriscono la formazione delle dune le quali proteggono la vegetazione dalla salsedine e dai forti venti, contribuendo all’ omeostasi dell’ecosistema. Lungo tutta la foce abbonda la cannuccia mentre tra le specie caratteristiche delle dune vi sono lo sparzio pungente, il giunco, l’erba kali, il giglio di mare e tante altre. L’area protetta inoltre ospita numerose specie di fauna avicola sia stanziale che migratoria

La spiagge della Foce del Fiume Platani sono state consigliate dalla Guida Blu di Legambiente.