fbpx

L’ambasciatore dell’arte nel mondo approda a Catania

L'Amerigo Vespucci

«Non chi comincia ma quel che persevera» Non è tanto il cominciare quel percorso, quanto piuttosto portarlo fino in fondo, questo è il motto del veliero più bello del mondo.

Quando eravamo bambini sognavamo di poter salire sopra la nave che guardavamo nei cartoni animati alla tv per poter conoscere i pirati. Questo non è il nostro caso ma avremmo l’occasione di salire a bordo e conoscere il capitano. Non è un sogno ma la realtà perchè questo imponente veliero fa tappa a Catania da giovedi 13 giugno a sabato 15 dalle ore 15:30 alle ore 20:30, giorni e orari in cui sarà possibile visitarlo.

Curiosità

l’Amerigo Vespucci, che prende il nome dal suo navigatore, è la nave più antica della Marina Militare Italiana nonchè la più bella al monodo. Dovete pensare che nel lontano 1962 quando “La mamma dei mari” passò, la portaerei Americana spense i motori, fermò la navigazione e suonò tre volte la sirena per salutare al grido di «Siete la più bella nave del mondo». Oggi come allora è sede di addestramento per gli allievi della Marina Militare che devono imparare l’arte del navigare e allo stesso tempo portare in giro per il mondo i valori e la storia della Marina.

Il veliero però è anche tradizione. Così ancora oggi il “boatswain’s pipe” è il vero protagonista. Il “fischietto del nostromo” utilizzato proprio da lui per impartire gli ordini del Comandante. E’ un linguaggio in codice in cui ogni fischio, nota o pausa corrisponde ad uno specifico comando. Sulla Vespucci sono state 18 “le voci dei nostromi”, incisi su una targa a bordo della nave.  Ma lo sapevate che sulla Vespucci i comandanti restano per un anno ma alcuni rimangono nella storia? Così fu per l’Ammiraglio Agostino Straulino, conosciuto come quello che “annusava” il vento per capire la direzione.

Dopo tutte queste curiosità direi che non c’è occasione migliore per trasformare i vostri sogni in realtà.

Questo elemento è stato inserito in Blog. Aggiungilo ai segnalibri.