LaBasilica-santuario di Maria Santissima Annunziata è uno dei luoghi di culto più importanti della città di Trapani, nel territorio ecclesiastico dell’omonima diocesi.

La sua costruzione originaria, che prendeva il nome di Chiesa di Santa Maria del Parto, risale alla volontà dell’ordine dei Carmelitani, a metà del XIII secolo, mentre l’edificio attuale è frutto di un lavoro di ricostruzione partito a inizio Trecento, e andatosi a completare soltanto nel 1742.

Nello specifico, gli interventi che si sono susseguiti nei quattro secoli hanno permesso l’ampliamento e la trasformazione della Basilica-santuario, che si presenta attualmente con uno stile in parte gotico-romanico (come dalla grande facciata con rosone scolpito), e in parte di gusto barocco siciliano, come si può vedere dalla torre campanaria che “fuoriesce” da un lato stesso dell’edificio.

All’interno della Basilica-santuario è custodita, ed è oggetto della venerazione popolare, la bellissima statua della Madonna di Trapani, una Vergine col Bambino, entrambi incoronati, realizzata dall’artista Nino Pisano nel XIV secolo.