Cosa
  • Arte e Cultura
  • Bevande
  • Caseificio
  • Castelli
  • Chiese e Monasteri
  • Divertimenti
  • Guide Turistiche
  • Hotel e Bed & Breakfast
  • Laghi
  • Mercatini e Mercati Storici
  • Monumenti
  • Museo
  • Natura
  • Negozio di specialità alimentari
  • Palazzi storici
  • Parchi Archeologici
  • Parchi e Riserve
  • Pesce
  • Piazze e Vie Storiche
  • Pizzerie
  • Pub
  • Ristoranti
  • Shop
  • Spiagge
  • Sushi
  • Teatri
  • Tours

La Chiesa di San Domenico che un tempo si chiamava Santa Maria la Grande, si trova a Catania in Piazza San Domenico, in centro.
Appartiene allo stile barocco siciliano perché la ricostruzione avvenne dopo il terribile terremoto del 1693. Oggi la chiesa risulta un tutt’uno con il convento.

Quando fu costruita per la prima volta il 1303, al suo interno era presente una pregiata opera scultorea del Gagini rappresentante la Madonna della Neve, da cui la chiesa prese il nome.
Il convento e la chiesa, una volta, si trovavano accanto alla Porta del Re ossia uno degli ingressi della città dove oggi è situata l’attuale chiesa di S. Domenico.
Nel 1866 il convento, a causa della soppressione degli ordini religiosi, venne adibito a distretto militare. Questo finché i Frati Predicatori, con l’aiuto del confratello Benedetto Tornabene, eressero nel 1904 una nuova ala alle spalle dell’attuale chiesa (che si estendeva fino alla Villa Bellini).

Stile e architettura

La struttura della chiesa ha una facciata edificata su due ordini. Sulla Piazza San Domenico è ubicata alla sommità di un’ampia gradinata contornata da un’artistica cancellata in ferro battuto. Il portale d’accesso è contornato da due colonne e sull’architrave si trova una statua calcarea del beato Bernardo Scammacca ad opera dello scultore Epifanio Licata. Sulla destra della chiesa, invece, vi è l’accesso all’ex convento oggi occupato dalla caserma Agostino Malerba.

All’interno la chiesa di San Domenico si presenta una sola navata con sei altari laterali. Il secondo da destra è l’altare della Madonna del Rosario ed ha un dipinto su tavola risalente all’anno 1531 attribuito a Innocenzo Franucci (detto Innocenzo da Imola). L’altare maggiore è situato nell’abside, la quale è sormontata da un’ogiva in cui è inserito un antico coro ligneo. Sull’altare è posta una immagine di Santa Caterina da Siena, mentre sul primo altare da sinistra vi è la famosa scultura di Gagini di cui abbiamo fatto menzione prima. Sull’ingresso è ubicato l’organo.

Rate us and Write a Review

Cleanliness

Service

Ambience

Price

Browse

Your review is recommended to be at least 140 characters long

Show all timings
  • Monday09:00 - 17:00
  • Tuesday09:00 - 17:00
  • Wednesday09:00 - 17:00
  • Thursday09:00 - 17:00
  • Friday09:00 - 17:00

Dicembre, 2021

3

venerdì

Giorno Libero

August 26,2019

  • Tuesday
  • 9:00am - 10:00am
  • Selenia Torrisi
Appointment confirmation email will be sent upon approval.

Awesome Job!

We have received your appointment and will send you a confirmation to your provided email upon approval.