fbpx
Cosa
  • Appartamenti
  • Area di sosta Camper
  • Arte e Cultura
  • Bed & Breakfast
  • Bevande
  • Borghi
  • Caseificio
  • Castelli
  • Chiese e Monasteri
  • Divertimenti
  • Guide Turistiche
  • Hotel e Bed & Breakfast
  • Laghi
  • Mercatini e Mercati Storici
  • Monumenti
  • Museo
  • Natura
  • Negozio di specialità alimentari
  • Palazzi storici
  • Parchi Archeologici
  • Parchi e Riserve
  • Pesce
  • Piazze e Vie Storiche
  • Pinserie
  • Pizzerie
  • Pub
  • Ristoranti
  • Shop
  • Spiagge
  • Sushi
  • Teatri
  • Tours
  • Trekking trails
Dove
image

La fontana di Diana si trova in piazza Archimede a Siracusa. Venne costruita in dieci mesi, totalmente in cemento armato, nel 1906, ad opera dello scultore Giulio Moschetti (lo stesso che scolpì con grande successo la Fontana di Proserpina a Catania), con la collaborazione del figlio Mario. I due scultori sostituirono il grande lampione che si ergeva in piazza il quale venne poi collocato nella parte centrale di piazza Santa Lucia alla Borgata.

L’opera è frutto di un eclettismo stilistico tra modelli classici dell’arte greco-romana e naturalismo. Essa rende omaggio al mito più famoso della città di Siracusa, quello della Fonte Aretusa, la cui acqua si unisce idealmente (sebbene con fonte artificiale) a questa fontana.

La vasca monolitica di colore rossastro, è sormontata su quattro lati da mascheroni e stemmi. Al centro di essa, chiaramente in posizione dominante, su un alto basamento a forma scogliera si erge Diana/Artemide con l’arco, la faretra e un cane; per la sua rappresentazione si dice venne utilizzata come modella proprio una donna siracusana. Ai suoi piedi è rappresentata la ninfa Aretusa nel momento esatto in cui la dea Artemide sta per trasformarla in sorgente per poterla sottarre alle attenzioni amorose insistenti di Alfeo, il quale vediamo a sinistra sorpreso per la metamorfosi che sta per avvenire proprio di fronte ai suoi occhi. Tutto intorno a loro, sempre all’interno della vasca troviamo quattro gruppi scultorei di una famiglia di Tritoni.

Il Tritone e la compagna col piccolo in braccio mentre cavalcano un pistrice (mostri marini con coda di serpente) e due Tritoni adolescenti che montano due cavalli marini. Questi mitici personaggi rappresentano il mare non a caso, in quanto è proprio l’elemento dove si conclude questa storia d’amore.

Scrivi una recensione

Cleanliness

Service

Ambience

Price

Browse

Your review is recommended to be at least 140 characters long

image

Luglio, 2022

4

lunedì

Giorno Libero

August 26,2019

  • Martedì
  • 9:00am - 10:00am
  • Selenia Torrisi
Appointment confirmation email will be sent upon approval.

Awesome Job!

We have received your appointment and will send you a confirmation to your provided email upon approval.

image

X