fbpx
Cosa
  • Appartamenti
  • Area di sosta Camper
  • Arte e Cultura
  • Bed & Breakfast
  • Bevande
  • Borghi
  • Caseificio
  • Castelli
  • Chiese e Monasteri
  • Divertimenti
  • Guide Turistiche
  • Hotel e Bed & Breakfast
  • Laghi
  • Mercatini e Mercati Storici
  • Monumenti
  • Museo
  • Natura
  • Negozio di specialità alimentari
  • Palazzi storici
  • Parchi Archeologici
  • Parchi e Riserve
  • Pesce
  • Piazze e Vie Storiche
  • Pinserie
  • Pizzerie
  • Pub
  • Rifugio
  • Ristoranti
  • Shop
  • Spiagge
  • Sushi
  • Teatri
  • Tours
  • Trekking trails
Dove
image

La Chiesa di Santa Maria dell’Alto, detta anche Matrice, si trova a Paternò, in provincia di Catania.

Costruita in epoca normanna circa nel 1072 su rovine bizantine, la Chiesa fu fondata ad opera di conte Ruggero I di Sicilia. Dopo la morte del Gran conte Ruggero (figlio di Ruggero I) nel 1101, la chiesa venne donata all’Ordine di Santa Maria di Valle Josaphat.

In epoca aragonese fu la regina Eleonora d’Angiò a conferire alla Chiesa il beneficio dell’extraterritorialità che garantiva diritto d’asilo ai rei che l’avessero invocato. Nel 1342 subì i primi interventi di restauro.

La parrocchia possedeva un ricco patrimonio immobiliare e, nel 1559, l’allora vescovo di Catania Caracciolo elesse la chiesa a collegiata.

Nel XVIII secolo l’edificio subì ulteriori trasformazioni. Ad esempio il nuovo accesso rivolto verso la città, nella parte orientale. In origine la Chiesa di Santa Maria dell’Alto aveva le absidi rivolte verso la città e la facciata principale era rivolta verso la valle del Simeto.

Dopo il terremoto del 1693, fu interamente ricostruita in stile barocco anche se i lavori per il rifacimento della facciata e degli interni risalgono solo alla fine del XVIII secolo.

A partire dal 1715, la Collegiata paternese affrontò diverse cause giudiziarie contro il Demanio e contro l’Arcidiocesi di Catania, con quest’ultima, retta dal cardinale Giuseppe Benedetto Dusmet, che ne reclamava il possesso.

Il 3 febbraio 1915, la Basilica di Santa Maria dell’Alto, fu aggregata sotto un’unica parrocchia alla Chiesa della Santissima Annunziata dalla Curia catanese perdendo per sempre il titolo di Chiesa madre.

Nella Chiesa della Santissima Annunziata furono trasferiti anche i quadri della Matrice e a partire da lì in poi iniziò il declino portò al lungo periodo di chiusura. Venne riaperta al pubblico solo nel 1992.

Scrivi una recensione

Cleanliness

Service

Ambience

Price

Browse

Your review is recommended to be at least 140 characters long

image

Luglio, 2022

6

mercoledì

Giorno Libero

August 26,2019

  • Martedì
  • 9:00am - 10:00am
  • Selenia Torrisi
Appointment confirmation email will be sent upon approval.

Awesome Job!

We have received your appointment and will send you a confirmation to your provided email upon approval.

image

X